SVN solovelanet

SVN 54

SVN solovelanet: rivista digitale dedicata al mondo della vela. Articoli di navigazione, di nautica e barche a vela

Issue link: http://svn.uberflip.com/i/1299496

Contents of this Issue

Navigation

Page 117 of 135

www.solovela.net La scelta di Tross di rinunciare alla randa, si fon- da su alcuni principi, ma soprattutto su motiva- zioni legate all'aerodinamica. Nel suo "Contro la randa", si legge: "La randa bermudiana è posizio- nata dietro l'albero con la sua inferitura. La turbo- lenza generata dall'albero rende totalmente inef- ficienti i primi 30 – 60 centimetri di area per tutta l'altezza della ralinga. È questa una superficie di tela che non produce alcuna spinta". E ancora: "Per quanto riguarda la penna buona parte di questa superficie scompare nell'ombra dell'albero producendo solo inutile resistenza". A chi rimprovera a Orso Bianco scarse dote bo - liniere, le prove in mare rispondono per lui, con un angolo di circa 50 gradi al vento, nella media quindi della grande parte delle barche da crocie- ra. A chi invece lo rimprovera perché il suo T- boat 10 è brutto, Tross risponde alzando le spalle. D'altronde non è stato certo Tross il primo a ri- nunciare alla randa. Esiste il caso di Brian Eiland, che negli anni Sessanta costruì un catamarano armato a soli fiocchi. Famosa è poi Vendredi 13 la goletta a tre alberi armati con genoa disegnata da un tale Dick Carter, che si posizionerà secon - da alla Ostar del 1972, dimostrando così le sue doti di navigazione. Carter ci riproverà ancora, con Friday Star e poi con le versioni di Luna, vari scafi tra i 10 e i 15 metri, ma sempre armati con solo fiocchi. Celebre è inoltre l'episodio di Puma, che ruppe il boma durante la Volvo Ocean Race del 2009 e percorse le restanti 1100 miglia che lo separava - no dalla Cina, usando la sola scotta per regolare la balumina e un paranco a più vie per tesare la base della randa. Dunque, senza boma è possibile navigare, lo sta dimostrando proprio in questo periodo anche Luna Rossa. C lasse 1961, di origini inglesi e oltre 25mila miglia sotto la chiglia, Pete Goss divenne famoso per un atto di eroi- smo durante la Vendée Globe, per cui fu premiato con la Legion d'honneur e l'Or- der of the British Empire di sua maestà la regina. Il giorno di natale del 1996, durante la terza edizione della regata intorno al mondo in solitaria senza scalo, una tem - pesta nell'Oceano Australe, capovolge la barca del francese Raphaël Dinelli dopo che l'albero ha sfondato la coperta e l'acqua ha invaso la cabina. Lo skipper riesce a dare l'allarme e comunicare il suo punto nave. Aqua Quorum, la barca di Goss è la più vicina, ma è sottovento di molte miglia e per raggiungere il nau - frago deve invertire la rotta e navigare contro una tempesta con forza di ura- gano che impedisce a qualunque mezzo aereo di effettuare i soccorsi. Goss dopo aver scritto a sua moglie spiegandole il motivo della sua decisione, naviga di bolina per due giorni, contro venti a 70 nodi, finché localizzata la zattera, salva Dinelli che si dice sia salito a bordo di Aqua Quorum con una bottiglia di cham - pagne che aveva salvato dal naufragio. Goss ha raccontato la sua avventura in "Una corsa nel vento" edito in italiano da Corbaccio. In quell'edizione della Vendée Globe cin - que barche si sono capovolte, due han- no rotto il timone, una ha disalberato e il canadese Gerry Roufs non è mai più stato trovato, mentre la sua barca si è spiaggiata sulle coste cilene cinque mesi dopo l'incidente. Dopo l'esperimento di Team Philips mi - seramente fallito a causa di un errore nelle mescole durante la costruzione dello scafo, nel 2008 Goss è partito dal- la Scozia per un viaggio verso l'Australia con una replica di un vascello in legno armato al terzo, privo di strumentazione elettronica. Il salvataggio di Dinelli Iscriviti a Solovelanet per avere libero accesso ad articoli, rivista digitale e video Il libro scritto da Pete Goss sulla sua straordinaria avventura

Articles in this issue

Links on this page

Archives of this issue

view archives of SVN solovelanet - SVN 54