SVN solovelanet

SVN 54

SVN solovelanet: rivista digitale dedicata al mondo della vela. Articoli di navigazione, di nautica e barche a vela

Issue link: http://svn.uberflip.com/i/1299496

Contents of this Issue

Navigation

Page 59 of 135

60 www.solovela.net American Magic Concettualmente la barca del New York Yacht Club è più vicina a quella degli inglesi che alla coppia Luna Rossa - Team New Zealand. La carena ame- ricana infatti è piatta e non sembra che siano nel frattempo intervenute modifiche correttive. La prua invece ricorda senza mezzi termini il muso di un ae- reo, del resto non sarà certo un caso che uno dei partner tecnici principali degli americani sia il co- losso dell'aeronautica Airbus. Una collaborazione che si va ad aggiungere a quella con la Parker Han- nifin, una multinazionale con sede negli stati uniti e specializzata, sempre nel settore aerospaziale, nelle tecnologie di controllo del movimento. Di fatto quella americana è la barca che si è mostrata meno e di cui non si conoscono molti dettagli. Il sinda - cato infatti ha attraversato anche lunghi momenti di silenzio social, andando in modalità fantasma probabilmente per non scoprirsi. Lo skipper Terry Hutchinson si è detto molto impressionato dalle scelte progettuali italiane e da quelle neozelandesi, sottolineando come l'assenza del boma su queste due barche sia un particolare che lo fa molto riflette - re. Semplice pretattica? Di fatto barca 1 si sospetta non sia al livello dei due team citati, in quanto sem- brerebbe conclamato che i volumi piatti in carena tenderanno a sparire nella seconda generazione di AC 75. Ma gli yankee potrebbero avere molte carte nascoste ancora da scoprire. Qui sotto, l'AC 75 di American Magic. La carena di questa barca è perfettamente piatta e non sembra che il team abbia intenzione di rivederla

Articles in this issue

Links on this page

Archives of this issue

view archives of SVN solovelanet - SVN 54