SVN solovelanet

SVN 54

SVN solovelanet: rivista digitale dedicata al mondo della vela. Articoli di navigazione, di nautica e barche a vela

Issue link: http://svn.uberflip.com/i/1299496

Contents of this Issue

Navigation

Page 89 of 135

90 www.solovela.net Non fu un problema strutturale, a mandarla a fondo ci pensò un'orca. L'equipaggio si salvò e questa sto- ria incredibile divenne poi un libro dal titolo "S.O.S. il Guia affonda", pubblicato nel 1978, due anni dopo l'incidente in Atlantico, a firma di uno dei membri dell'equipaggio, Giorgio Di Mola che oggi ha 77 anni. Abbiamo parlato con Di Mola per ripercorrere quella drammatica giornata e la notte successiva quando l'equipaggio, con pochissime possibilità di essere salvato, venne avvistato da una nave. SVN - Cosa ricorda di quella giornata? GDM - Mi imbarcai sul Guia a Rio de Janeiro per la tappa verso Portsmouth. Eravamo sei persone di equipaggio. Quel giorno, era marzo, stavamo na- vigando appena sopra l'equatore, sotto le isole di Capo Verde. Era mattino, le dieci circa e ci eravamo organizzati in turni di quattro ore come si usa nel- le regate molto lunghe. Stavamo navigando con un aliseo sui 25 nodi, andavamo di bolina ma eravamo molto veloci perché non stringevamo troppo, con una bella onda oceanica formata. Il Guia navigava benissimo in quelle condizioni, perché non batteva sulle onde, ma aveva un pas-saggio morbido. A un certo punto il nostro marinaio, che era in coper - ta, si girò verso poppa iniziando a urlare, sembrava In alto un'orca si aggira sotto la carena di una bar- ca. Di lato Giorgio La Mola ritratto nel 1976. Sotto il Guia III in navigazione

Articles in this issue

Links on this page

Archives of this issue

view archives of SVN solovelanet - SVN 54