SVN solovelanet

SVN 55

SVN solovelanet: rivista digitale dedicata al mondo della vela. Articoli di navigazione, di nautica e barche a vela

Issue link: http://svn.uberflip.com/i/1327417

Contents of this Issue

Navigation

Page 43 of 115

44 www.solovela.net Da questo si leva il 30% -35% e si ha il prezzo della barca di una o due stagioni. In alcuni casi, questo può significare che il prezzo della barca usata di due stagioni sia superiore al prezzo di listino della barca stessa cosa che spesso lascia sorpresi gli acquirenti. Il problema è che il prezzo di listino di una imbarcazione è solo il primo pezzo della colonna che compone il costo finale della barca che alla fine può arrivare ad essere il 40%-45% più alto di quello iniziale. La barca di dieci anni Il problema che si incontra nel dare un valore a una barca di dieci anni è che, con tutta probabili- tà, questa sarà fuori produzione e le barche odierne saranno profondamente diverse da quella che si intende acquistare. Un Dufour 405 del 2010 è molto diverso dal Dufour 412 del 2020. Le due barche non sono paragonabili e per questo il prezzo del Dufour 412 del 2020 è poco utile alla determinazione del valore del Dufour 405 di 10 anni prima. Per determinare il valore di questa barca bisogna applicare la vecchia tecnica del confronto, si fa un elenco delle barche di quel modello che sono in vendita e poi un elenco delle barche simili, si elimina la barca più costosa e quella meno costosa e si fa una media, a questo si leva circa un 5%- 8% che teorica - mente può essere il margine di trattativa e il risulta- to può essere un'indicazione del valore della barca, valore che però andrà calibrato sulla base di alcuni dei fattori che abbiamo visto all'inizio di questo articolo, primo tra tutti lo stato di manutenzione della barca. Tenuta bene – tenuta male Capire che differenza c'è, in termini di valore, tra una barca tenuta bene e una che è stata tenuta male, è veramente molto difficile perché con il "tenuta bene" e il "tenuta male" si possono indicare centinaia di para - metri diversi. Una barca tenuta bene dovrebbe essere una barca che dà un'idea di curato quando vi si entra. Tenuta male è una barca che sin dal ponte dà l'idea di essere trascurata. Solitamente, la barca tenuta bene appartiene a qualcuno che per sua conformazione mentale non riesce a trascurare le cose che possiede, soprattutto se è un oggetto che ama come solitamen - te avviene con le barche. Questo significa che come qualcosa si rompe o si usura il proprietario la cambia e questo ha un valore molto grande perché è la garan- zia che una volta comprata la barca non si dovran- no mettere a posto le centinaia di piccole cose che si rompono su di una barca, che ha degli anni e che possono essere lasciate rotte perché la barca continua a funzionare anche se diventa sempre meno comoda. In alto uno Swan 65, barca con oltre 30 anni di vita. In questa barca due elementi pesano molto, il marchio comune a tutti gli esemplari e lo stato di manutenzione. In una barca del genere, uno stato di manutenzione ottimo, può valere diverse decine di migliaia di euro di differenza con una barca trascurata. Qui sopra un Grand soleil 43 J&J, del 2007. Barca che ha oltre 10 anni, ma che è ancora ben valutata per via del nome del cantiere, che anche in quegli anni, in cui la qualità della costruzione non era paragonabile a quella di oggi, ne faceva comunque una barca molto ambita Maurizio Anzillotti, direttore di SVN Solovelanet, nasce, velisticamente par- lando, come solitario. Oggi si occupa di mercato e tecnica. L'autore

Articles in this issue

Links on this page

Archives of this issue

view archives of SVN solovelanet - SVN 55